Io tiro i dadi

E se tutto non fosse vero? E se tutto fosse cosi? E se le risposte avessero sempre lo stesso tono e le stesse lettere? E se fossero sempre le stesse tattiche? E se tu aspettassi solo un mio cenno?

Non può essere cosi? tutto cosi!

Continuo continuo a camminare, continuo a tornare a casa ed a ripetere le stesso parole che mi hanno sussurrato o urlato! Continuo a credere che non è tutto possibile, che non è tutto cosi, ma ritornando al mio portone scopro che tutto……è sempre cosi!

Tutti che cercano i miei occhi per psicoanalizzare, tutti che aspettano un mio cenno per trovare la soluzione alle mie gesta. Tutti che conoscono la risposta e che hanno nel taschino in alto a destra la soluzione. Tutti pensano di chiamarsi Maurizio, Francesco o Marco e che il tempo lava e scioglie un pezzo di ghiaccio che si mischierà con la massa e con il silenzio. Ho vissuto per tre giorni davanti una telecamera e ve lo giuro davanti un notaio, non ho camuffato neanche un batuffolo, non ho sentito il bisogno. Forse sarà stato sciocco o inutile ma è stato qualcosa di mio. Ho continuato ad ascoltare ed osservare, ho continuato ad aspettare e dire quello che nessuno vuole dire, ho recitato senza copione Enrico senza restrizione e senza paura. Ed invece….. ho trovato quello che ho sempre trovato. anzi no, per qualche minuto e 20 secondi ho trovato quello che non mi aspettavo. Anche quando sono tornato nella mia città ho scoperto qualcuno che non avevo mai scoperto dal vivo, ho scoperto che esisteva ancora un terreno su cui combattere finalmente e giocare due 10 invece che giocare Asso kappa.  Le ho detto quello che pensavo o che sentivo o da quello che vedevo, è vero ho suscitato un color rosso sul suo viso, momentaneo..durato un giorno e 7 ore e 43 minuti. …..Poi scomparso! Poi tornato a tutte le domande tutte le paure tutte le voci degli altri…tutto svanito tra i canali di Venezia.

“Se dovessi andare via….dimentica tutti i miei errori”

Sarebbe la frase della fine o dell’inizio?

Tutto si gioca su chi tira prima i dadi e su chi non li fa cadere dal tavolo. Ognuno incute forza ed abilità nel lanciarli! vicino mai lontani! che facciano rumore e scommetti che non esca mai il 6 al secondo giro! Vincenti sempre ma se perdenti….con la voglia di ricominciare! Apologize!

Tutti i desideri si riaccenderanno.

E tutto può tornare non vero, tutte le risposte possono tornare sempre le stesse…..ma con la differenza che almeno hai provato a tirare i dadi…e non hai detto ” non ci voglio provare”

Se giochi a tennis. Non ti fermi mai al primo set.

 

Raccontami una storia...!