24 ore e 13 minuti

24 ore e 13 minuti

E quando vivi 24 ore e 13 minuti che ti accorgi che puoi sederti dietro una scrivania e decidere a che gioco vuoi partecipare. dipende da che ora decidi d’iniziare o finire. Che siano le 8 del mattino e le 21 di sera… non ci sono regole e non c’e’ rispetto. Tu i dadi ed un mazzo di probabilità, tu non decidi quando pescarle. Gli avversari gli amanti o i finti amori scelgono quando pescare e quando tocca il turno. Oggi, 24 ore e 13 minuti scoccano sulla mia scrivania ed il bottone rosso passa avanti un’altro interprete, presenta il suo curriculum, passeggia con aria indifferente sulla spiaggia e lancia i dadi.

Io posso solo prendere la macchina indossare il mio panciotto parcheggiare e mangiare con Simone un qualcosa che finisce subito o che non finisce mai.

E poi……

Torna la mia vita, e quella vita insegnata da te….come la neve-…. tocco le mie tasche e come per magia e come se volessi…le chiavi della mia porta non ci sono più. Fuori da tutto ma dentro la mia vita. 23% e la possibilità di dire addio o di dire buonanotte….

Poggio la testa sullo schienale e non mi preoccupo del freddo o della neve…. ma non mi preoccupo solo di me anzi….il sole sorgerà presto e nessuno si dimenticherà della mia notte. Una notte per decidere un addio o una buonanotte….

Ora è tempo di una nuova partita….iscrivetemi e portatemi dietro la mia scrivania…..

Raccontami una storia...!